Home arrow FAQ's arrow Faq arrow Supermoto Faq
 
Supermoto Faq

 

  Cosa vuol dire Supermotard ?
 Motard è una parola francese di argot, entrata ormai nel parlare comune, tanto che una compagnia di assicurazione per i motociclisti si chiama Mutuelle des Motards.
Significa genericamente motociclista, ma indica quel tipo di motociclista che và in moto su strada con qualsiasi tempo, spesso in gruppo, e che non disdegna il bricolage sulla sua moto. Un appassionato vero insomma. SuperMotard indica semplicemente un motociclista/pilota in grado di guidare velocemente sia su terreno asfaltato sia sullo sterrato, con la stessa moto, in pratica un ibrido, perchè si tratta di moto da fuoristrada monocilindriche (per il peso) con ruote (per misura e tipo di pneumatici) da pista.
Un pilota super , dunque un super motard.
Quando si sono organizzate le prime competizioni con queste moto in Francia si è subito stabilito questo termine per identificare la nuova disciplina motociclistica.
  Che vuol dire Supermoto ? E' un termine che indica le motociclette monocilindriche di grossa cilindrata impiegate nel supermotard utilizzato sopratutto in germania e nei paesi anglosassoni.
  Quali sono le caratteristiche di una Supermoto ?
    Motore monocilindrico, spesso 4 tempi , ruote da 17 pollici, disco anteriore di grande diametro, pmeumatici non tassellati di grossa sezione, rapporto peso potenza favorevole per una grande agilità nella guida.
 
Quali moto possono essere trasformate in supermotard ?
 Per un utilizzo su circuito chiuso, escludendo dunque un impiego stradale, molte moto da enduro o cross possono essere modificate con successo.
    Per un impiego stradale, per potere modificare liberamente la misura delle ruote, queste devono essere già annotate sul libretto di circolazione. In caso contrario la misura che si vuole ipiegare deve essere prevista in una delle omologazioni che il costruttore ha effettuato per quel modello di moto. In questo caso se la moto non è ancora stata immatricolata, questa lo verrà con l'omologazione che contempla le ruote da 17 ". Se è già stata immatricolata bisognerà variare le carta di circolazione.  Le modifiche all'impianto frenante implicano anchesse la variazione della carta di circolazione. Di solito queste variazioni sono soggette ad un esame da parte della motorizzazione. Ma ogni provincia di competenza ha le sue modalità per effettuare queste variazioni.
  Ho appena acquistato una supermotard e vorrei sapere come si fà a derapare ?
  Per derapare ci voglione tre cose innanzi tutto:
   
    il posto adatto
    la moto adatta
    una padronanza completa della moto
   
    Se non si conoscono perfettamente le caratteristiche e le condizioni della curva che affrontere, entrare in derapata può essere molto rischioso.
    Non mettetevi quindi sulla strada del paese a fare le vostre prove , andate in pista.
   
Derapare significa effettuare la curva in sbandata controllata. Questa si innesca perchè arrivando a forte velocità all'ingresso della curva si scalano una o due marce contemporaneamente ad una vigorosa frenata con il freno anteriore.
    Il freno motore tende a bloccare la ruota posteriore e tirando  parzialmente ma contemporaneamente a scalata e frenatura anteriore la frizione, si permette alla ruota posteriore di continuare a girare ad una certa velocità.
    Una decisa inclinazione della moto causa lo scivolamento del pneumatico posteriore (sliding). Questo però è limitato e controllato.
    Il freno posteriore si usa solo se si arriva in curva a velocità modesta e si vuole innescare con più facilità la derapata.
    E ovvio che è più facile derapare con un mono quattro tempi che con un due tempi che ha meno freno motore. Un peso ridotto e gomme slick aiutano molto.
  Quale supermotard acquistare ?
 E' una domanda alla quale si può rispondere solo sapendo quale sarà l'utilizzo principale del mezzo. Inoltre anche l'età dell'utilizzatore conta parecchio visto che la maggioranza delle supermoto sono di grossa cilindrata e richiedono una patente specifica.
Cominciano a dire che la prima grossa differenza è tra quelle omologate per un uso stradale e quelle che non lo sono.Le supermoto nascono originariamente come mezzi racing da usare in pista, alcune sono state poi adattate all'uso stradale a volte semplicemente installando impianto luci e scarico omologato in altri casi rivedendo anche alcuni componenti del motore per un uso stradale.Le supermoto stradali più diffuse sono le Husqvarna 610, le Ktm Lc4 e le Honda Xr, sono tutte in origine dell'enduro, risultano pesanti ma hanno motori affidabili solo le ktm con i modelli dal 2003 in poi hanno goduto di aggiornamenti importanti che le rendono le supermoto stradali più adatte all'uso in pista.Recentemente Husqvarna ha aggiornato i modelli stradali rilanciando la competizione con Ktm. Interessante la nuova 510 SMR Husqvarna e naturalmente l'Aprilia SVX , la prima bicilindrica supermoto.
    Le racing omologate sono moto decisamente più leggere ed adatte all'uso in pista ma hanno di solito motori più delicati,o che comunque necessitano di una manutenzione curata e frequente, tra queste la più diffusa è l'Honda Crf 450.
  

 

Se avete altre dubbi o domande mandateci una Email e se sono interessanti le aggiungeremo alla FAQ

Wings for Life